Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Tassa sullo zerbino, la Lega dichiara guerra al Comune

Zagni: 'Il piccolo commercio non va calpestato'

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

06 Ottobre 2019 - 18:23

Tassa sullo zerbino, la Lega dichiara guerra al Comune

CREMONA (6 ottobre 2019) - E’ guerra contro la tassa dello zerbino. La Lega chiede alla giunta di revocarla. Lo fa attraverso Alessandro Zagni, il capogruppo in consiglio comunale: «Il piccolo commercio va sostenuto e non tartassato».
Commercianti, artigiani e pubblici esercizi si sono visti recapitare il bollettino dell’imposta sulla pubblicità. Ed hanno così scoperto che quest’anno, l’amministrazione comunale ha deciso di tassare anche gli zerbini che riportano il logo dell’attività. Ad esempio, un commerciante con uno zerbino di 1,50 mq deve pagare 85,39 euro di tassa.

Zagni ha pubblicato sul proprio profilo Facebook il bollettino di pagamento ed il post ha subito scatenato reazioni di sdegno ed incredulità da parte di molti cittadini cremonesi. «In un momento in cui i piccoli negozi stanno soffrendo, l’amministrazione comunale, anziché proporre misure per sostenere il commercio pensa bene di aggiungere una nuova tassa – spiega Zagni -. Basta girare per la città per rendersi conto che le chiusure sono più frequenti delle nuove aperture, sia in centro che nei quartieri. Le nuove tasse peggiorano ulteriormente il quadro, tartassando chi è in attività e disincentivando chi sta valutando di aprire».

Il gruppo consigliare della Lega chiederà formalmente all’amministrazione comunale di revocare la tassa sullo zerbino. «È il minimo che si possa fare per aiutare i piccoli commercianti — ha detto Zagni —. Speriamo che il sindaco ci dia retta. Tra l’altro, ci domandiamo come uno zerbino possa essere considerato un mezzo pubblicitario. Qui non si tratta di una insegna, che attira l’attenzione da lontano. Quanti scelgono un negozio piuttosto che un altro perché si lasciano convincere dallo zerbino? Già adesso i commercianti subiscono il costo dei parcheggi troppo cari, che disincentivano le persone a raggiungere il centro, ed ora si trovano pure ad essere letteralmente calpestati, non solo i loro zerbini».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    07 Ottobre 2019 - 06:28

    Il centro di Cremona viene portato allo spopolamento del commercio ed al popolamento di "risorse"

    Report

    Rispondi

  • 1074roma

    06 Ottobre 2019 - 22:25

    Che schifo.

    Report

    Rispondi