Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Nuoto sincronizzato a rischio, appello al Comune: 'Salvateci'

La causa è la tariffa alta richiesta da Sport Management: lettera dei genitori con 30 firme

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

02 Ottobre 2019 - 08:02

Nuoto sincronizzato a rischio, appello al Comune: 'Salvateci'

CREMONA (2 ottobre 2019) - Il nuoto sincronizzato rischia di concludere la sua storia a Cremona perché Sport Management, gestore della piscina comunale, ha richiesto una tariffa di 40 euro più Iva all’ora invece che i 9,70 euro Iva compresa riservato alle società affiliate Fin. La differenza di prezzo delle corsie verrebbe riversata sulle quote di iscrizione, che diventerebbero insostenibili per le famiglie delle 40 ragazze, di età compresa fra i 6 e i 19 anni, che seguono la disciplina, visto che la singola quota sarebbe oltre i mille euro. Si è aperta l’ennesima, complicata trattativa fra la società veneta e il Comune, con l’assessore comunale allo Sport, Luca Zanacchi, che sta seguendo la partita in prima linea nel tentativo di trovare una soluzione. Ed è proprio a Zanacchi, oltre che al sindaco Gianluca Galimberti e al consiglio comunale, che i genitori delle atlete hanno consegnato una lettera appello: trenta firma in coda a chiedere di salvare il nuoto sincronizzato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.nolli

    02 Ottobre 2019 - 09:04

    Una vergogna che il Comune non riprenda in mano la situazione. Il nuoto oltre ad essere una bellissima disciplina sportiva è spesso la medicina della terza età. Invece di riempirsi la bocca di falso ipocrita buonismo, pensiamo ad incentivare l'uso delle piscine come qualità di vita e soprattutto si riprenda in mano la gestione dell'impianto.

    Report

    Rispondi

  • bvrtpt

    02 Ottobre 2019 - 08:13

    Lo sport è importante, ma eventuali risorse economiche pubbliche dovrebbero essere destinate a problematiche più urgenti ed importanti, si pensi all'accoglienza ed all'integrazione dei migranti, al sostegno al reddito dei meno abbienti... se volete fare sport, potete sempre andare a correre sull'argine, oppure andare a giocare a pallavolo in oratorio...

    Report

    Rispondi