Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

REGIONE LOMBARDIA

Inquinamento: parte Move-In: il progetto che non limita la mobilità

L'assessore Cattaneo: 'Ai divieti rispondiamo con gli incentivi'

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

30 Settembre 2019 - 18:20

Inquinamento: parte Move-In: il progetto che non limita la mobilità

MILANO (30 settembre 2019) - Da domani sarà possibile aderire a Move-In (monitoraggio dei veicoli inquinanti). E' il progetto sperimentale della Regione Lombardia che consente ai cittadini che fanno un uso limitato dei veicoli più inquinanti (da 1.000 a 7.000 km/anno per i privati e da 2.000 a 9.000 per i veicoli commerciali a seconda delle motorizzazioni) di ottenere una deroga chilometrica alle limitazioni previste dalle disposizioni regionali nell'ambito dell'Accordo di Bacino Padano (lunedì-venerdì dalle 7.30 alle 19.30) in ragione dell'impatto emissivo relativamente contenuto.

"L'obiettivo della Regione Lombardia - ha spiegato l'assessore all'Ambiente e Clima della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo - è limitare le emissioni senza impedire la mobilità. Alla logica dell'Area B di Milano, basata su divieti e sanzioni, preferiamo quella degli incentivi. Vogliamo combattere gli inquinanti e non le tecnologie motoristiche. Move-in permetterà a chi oggi è 'bloccato' di circolare per un certo numero di chilometri in relazione alle emissioni del proprio veicolo con la possibilità di aumentare le soglie fino a un massimo di circa il 20% se adotta uno stile guida green".

L'assessore ricorda anche che per chi ha deciso di sostituire il proprio veicolo inquinate "Regione Lombardia ha stanziato 26,5 milioni di euro di incentivi: 8,5 milioni di euro per le imprese e 18 milioni per i cittadini, non più legati alle tecnologie motoristiche, ma ai limiti di inquinamento. I motori con le performance più elevate potranno ottenere fino a 8.000 euro".

I cittadini proprietari di auto benzina Euro 0 e Diesel Euro 0,1,2 e 3 potranno installare una scatola nera (black-box), che consentirà di monitorare le percorrenze, tenendo conto dell'uso effettivo del veicolo e dello stile di guida adottato. Le limitazioni alla circolazione non scatteranno più in funzione dell'orario e del giorno settimanale, ma solo a seguito dell'esaurimento del chilometraggio permesso a ciascuna tipologia di veicolo. Pertanto, sarà possibile scegliere liberamente quando usare l'auto, tenendo presente che una velocità moderata, con uno stile di guida più fluido, permetterà di risparmiare emissioni e di ottenere un ecobonus, che si aggiungerà ai chilometri di percorrenza consentiti.

COME ADERIRE AL SERVIZIO
Per aderire al servizio, il proprietario del veicolo, utilizzando SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CNS (Carta nazionale dei Servizi con lettore e PIN), può accedere alla piattaforma regionale dedicata al servizio http://www.movein.regione.lombardia.it Una volta registrati e dopo aver inserito i dati del proprio veicolo, è possibile scegliere il fornitore del servizio telematico (TSP) accreditato al progetto Move-In. Successivamente, stabilito il contatto con il TSP, sarà possibile decidere in quale officina recarsi per l'installazione della black-box. La piattaforma telematica per aderire e gestire i servizi di Move-In sarà raggiungibile tramite web application, ove si potrà aderire al servizio e richiedere la deroga per i veicoli. Sarà inoltre disponibile una mobile application (App) per smartphone, disponibile su Google Play e App Store, che consentirà di monitorare la percorrenza chilometrica e gli eventuali bonus accumulati, oltre a ricevere le notifiche relative al ciclo di vita della deroga

IL COSTO
La scatola nera (black-box) di Move-In andrà installata presso i centri autorizzati indicati dal TSP prescelto. Il costo è pari a 50 euro per il primo anno (30 euro per l'installazione e 20 euro fornitura del servizio) e a 20 euro a ogni rinnovo. Il servizio ha validità di un anno dalla data di comunicazione dell'attivazione e andrà rinnovato ogni anno. Gli altri autoveicoli, già soggetti alle limitazioni, che scelgono di non aderire al servizio continueranno a poter circolare, da lunedi' a venerdi', solo dalle 19.30 alle 7.30 e, nelle giornate di sabato, domenica e festivi, tutto il giorno. La deroga al divieto di circolazione, prevista per chi aderisce a Move-In, non si applicherà durante gli episodi di perdurante accumulo degli inquinanti, quando scatteranno le misure temporanee più restrittive. Si ricorda che i Comuni possono emanare provvedimenti più restrittivi alla circolazione, pertanto attualmente la deroga Move-In non consente di circolare nelle zone a traffico limitato (ZTL) definite dai Comuni, come ad esempio l'Area B di Milano.

LE DEROGHE
Le deroghe previste per gli autoveicoli attualmente esclusi dalle limitazioni per ragioni di interesse pubblico non subiranno alcuna modifica e, quindi, gli stessi potranno continuare a circolare anche in presenza delle misure temporanee. Tutte le deroghe attualmente vigenti saranno valide fino al 31 dicembre 2019. I chilometri reali percorsi dal veicolo e monitorati dalla 'scatola nera' vengono progressivamente scalati dalla quantità a disposizione per il veicolo registrato e sono registrati sulla piattaforma telematica dedicata. Il saldo dei chilometri percorsi è aggiornato giornalmente e il conteggio è effettuato solo sui tratti stradali percorsi all'interno del perimetro delle aree oggetto di limitazione. Il progetto Move-In prevede inoltre la possibilità di premiare comportamenti di guida del veicolo, attribuendo chilometrici aggiuntivi in caso di: percorrenza su strade extraurbane; percorrenza su autostrade con velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h; - stile di guida ecologico su strade urbane. Per ogni chilometro percorso nelle Aree 1 e 2 - che viene sottratto al quantitativo totale assegnato - è possibile aggiungere una frazione di chilometro aggiuntivo da poter percorrere, quantificato come segue: 0,2 Km di ecobonus ogni chilometro percorso su strade extraurbane; 0,2 Km di ecobonus ogni chilometro percorso su autostrade con velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h; 0,1 Km di ecobonus ogni chilometro percorso su strade urbane con uno stile di guida ecologico (ecoguida).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400