Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Pendolari, reclamo e scintille. Botta e risposta con Trenord

La rappresentante di chi viaggia sulla Cremona-Brescia: «Ritardo abituale per lo stop a Bagnolo». La società ferroviaria: «Circolazione gestita da Rfi». La replica: «Noi l’abbonamento lo paghiamo a voi»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

30 Settembre 2019 - 07:33

Pendolari, reclamo e scintille. Botta e risposta con Trenord

CREMONA (30 settembre 2019) - Botta e risposta con scintille fra pendolari e Trenord dopo un reclamo. Lo scambio pepato inizia quando Attilia Cantarelli, portavoce dei pendolari della linea Cremona-Brescia, segnala un disagio alla società ferroviaria partecipata da Regione Lombardia che replica con quella che viene letta come un’alzata di spalle: «Le ricordiamo che le infrastrutture di stazione e la circolazione sono gestite dalla società Rfi». Una risposta inviata per mail dall’ufficio reclami e firmata: «Direzione Commerciale, Comunicazione al Cliente» che fa perdere le staffe alla rappresentante dei pendolari: «Potete evitare queste inutili e irritanti risposte? L’abbonamento — è la sottolineatura inviata in risposta da Cantarelli — noi viaggiatori lo paghiamo a Trenord».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400