Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

La scienza di Leonardo per le sfide del futuro

Convegno per la Notte europea dei ricercatori, in platea gli studenti delle superiori

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

27 Settembre 2019 - 19:07

La scienza di Leonardo per le sfide del futuro

CREMONA (27 settembre 2019) - Dall’automa del cavaliere ai robot di Guerre Stellari, dal quadro più costoso del mondo alla viola organista, e poi l’acqua nella Pianura Padana, i colori dell’oceano e la generazione Erasmus: legati dalle opere e dall’esperienza di Leonardo da Vinci, di questi temi si è parlato stamattina in Sala Maffei al convegno ‘Sulle tracce di Leonardo, Ricerca e innovazione nel nuovo millennio’. L’incontro era organizzato nell’ambito della Notte Europea dei Ricercatori, appuntamento annuale di divulgazione scientifica che rientra tra le attività del più ampio progetto Meet Me Tonight. Il convegno, nel quinto centenario dalla morte del genio toscano, è stato introdotto dal direttore de La Provincia, Marco Bencivenga. In platea in Camera di commercio c’erano gli studenti della IV C dello scientifico Aselli, guidati dalla docente Giancarla Cominetti, la IV e la V C Com e la V A del liceo scienze umane Anguissola, accompagnate dai docenti Laura Barbieri, Vittoria Cosini e Donatella Migliore e, infine, la IV B del liceo classico Manin, con Luca Lupatelli.

Interventi di Maura Ruggeri per il Comune di Cremona, Gianni Ferretti del Politecnico di Milano, Fabio Antoldi economista all’Università Cattolica, Lorenzo Morelli di Scienze e tecnologie alimentari dell’Università Cattolica, Elisabetta Canuti del Joint Research Centre di Ispra e Maria Megna dell'Eures. Il sindaco Gianluca Galimberti ha concluso con un breve saluto seguito dall’esibizione musicale di Silvia Vendrame e Stefan Stancic.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400