Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PESSINA

Per il Tar i voti elettorali sono da ricontare

Il tribunale ha accolto il ricorso di Pari, sconfitto per una scheda. L’attuale sindaco: «Ce lo aspettavamo, decisione ragionevole»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

26 Settembre 2019 - 07:35

Per il Tar i voti elettorali sono da ricontare

PESSINA CREMONESE (26 settembre 2019) - A distanza di quattro mesi dalle elezioni comunali, si dovranno controllare e ricontare le schede. Il Tar di Brescia ha accettato di condurre l’istruttoria del ricorso presentato dalla lista di Odelio Pari i cui membri sono assistiti dall’avvocato Gabriele Avanzi che aveva perso per un voto. Nonostante i modi e i tempi non siano ancora stati chiariti, si dovrebbe procedere dunque alla revisione delle schede elettorali. In questo modo verranno riviste tutte e si farà chiarezza, sui voti contestati. «Il giudice in tribunale - spiega l’avvocato Antonino Rizzo che assieme al collega Giuseppe Guarneri difendono il sindaco in carica Ester Stanga - ha accettato di condurre l’istruttoria, ci dovrà comunicare modo e tempi, anche se sarà indispensabile rivedere le schede elettorali».

Il primo cittadino di Pessina, in carica dallo scorso 26 maggio, non è rimasta sorpresa dalla decisione. «C’è lo aspettavamo una cosa del genere. Si tratta di una prassi ragionevole. In questo modo si chiariscono tutti i dubbi e si fa luce sulla vicenda una volta per tutte». Dall’altro lato Pari e il consigliere di minoranza Roberto Gandolfi sottolineano come «il giudice ha fatto la cosa più equa. Attendiamo ulteriori comunicazioni».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400