Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL CASO

Cellule staminali svanite, denunciata la Cryo-Save

Coinvolte alcune famiglie cremonesi tra le 15 mila che si sono rivolte alla società elvetica

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

20 Settembre 2019 - 16:56

STAM

ROMA (20 settembre 2019) - È stata denunciata dall’Ufficio federale della Sanità pubblica elvetico (Ufsp) per violazione della legge sui trapianti e inadempimento degli obblighi di notifica e di cooperazione la Cryo-Save, l’azienda privata che si occupa della conservazione di sangue da cordone ombelicale con sede in Svizzera. Nella vicenda sono coinvolte 15 mila famiglie italiane (e tra loro alcune cremonesi) che, a pagamento, vi hanno depositato il sangue cordonale e non ne hanno più notizia.

La Cryo-Save di Plan-les Ouates disponeva dal 2016 di un’autorizzazione per l’importazione, l’esportazione e la conservazione di cellule staminali ricavate dal sangue cordonale ma già in agosto è stata radiata poichè la filiale era stata cancellata dal registro di commercio del Canton Ginevra. La società infatti aveva trasferito in Polonia le cellule staminali conservate, secondo le sue stesse indicazioni, e i referenti non risultavano più raggiungibili dalle autorità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400