il network

Martedì 15 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Cremona dissing, altri tre giovani denunciati per spaccio

Preso il 18enne soprannominato l'ottavo re di piazza Roma e due studenti di 16 e 17 anni che lo supportavano nell'attività svolta nei pressi della montagnola dei giardini pubblici

Cremona dissing, altri tre giovani denunciati per spaccio

CREMONA (20 settembre 2019) - Sono stati fermati altri tre giovani membri del gruppo Cremona Dissing, una gang composta da una trentina di ragazzini cremonesi alcuni dei quali già arrestati nei mesi scorsi per rapina ed estorsione. Quest'ultima operazione rientra nell'ambito delle indagini volte a individuare i canali di approvvigionamento e spaccio di droga all'interno della banda. I denunciati sono un 18enne di origini nord africane, ma nato e residente a Cremona, soprannominato l'ottavo re di piazza Roma, e due suoi aiutanti: uno studente cremonese di 17 anni e un altro 16enne di Fiorenzuola (Piacenza) e residente in città.

I militari, guidati dal maggiore Rocco Papaleo, hanno tenuto sotto stretto controllo a partire dall'inizio dell'anno i luoghi maggiormente frequentati dalla gang e sono così riusciti ad identificare e a fermare i tre giovani trovati a più riprese in possesso di sostanze stupefacenti e che avevano scelto quale base logistica per le loro attività illecite i giardini pubblici di Piazza Roma. Lì, nello specifico, i militari hanno trovato quello cjhe i componenti del gruppo hanno indicato come il loro spacciatore di fiducia. Il 18enne  soprannominato l’ottavo Re di Piazza Roma, per la sua abitudine nel fissare gli appuntamenti ai propri clienti in cima alla 'montagnola' dei giardini. Il giovane è stato fermato il 13 settembre, quando, sottoposto a un controllo, è stato sorpreso alla 'montagnola' e trovato in possesso di 5 grammi di marijuana.

Poco prima gli uomini dell'Arma avevano fermato anche il 17enne e il 16enne, appartati su una panchina intorno alla quale è si muovevano in continuazione numerosi giovani. I carabinieri, addosso ai due studenti,hanno trovato un bilancino elettronico di precisione e dei ritagli di cellophane chiaramente destinati a contenere sostanze stupefacenti. I ragazzini,m q quel punto, hanno consegnato ai militari, estraendoli dagli slip, due involucri di marijuana per un peso complessivo di 30 grammi.

Le successive perquisizioni domiciliari hanno permesso di rinvenire ulteriori 5 grammi di marijuana.

Gli accertamenti svolti a seguito del fermo, hanno consentito di appurare che i due studenti (entrambi iscritti presso scuole di Cremona) fanno parte del gruppo Cremona dissing e che già da qualche tempo si dedicavano allo spaccio nel centro storico. I due studenti hanno immediatamente ammesso di coadiuvare nell’attività di spaccio l'ottavo re di piazza Roma, incastrato alcuni minuti dopo.

Tutti e tre sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacent) alla Procura della Repubblica del Tribunale dei Minorenni di Brescia.

L’attività investigativa dei carabinieri di Cremona denominata Cremona dissing e che nei mesi scorsi aveva già portato all’arresto di 7 studenti minori, per i reati di rapina ed estorsione, continua anche in relazione alle altre attività illecite perpetrate dal gruppo ed in particolare in relazione allo spaccio di sostanze stupefacenti per cui, anche alla luce degli ultimi fermi, sono in corso approfonditi accertamenti, finalizzati ad individuare la consistenza numerica e quantitativa dello smercio di marijuana e hashish nei confronti degli studenti della città e nei confronti di altri giovani che normalmente frequentano piazza Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

20 Settembre 2019

Commenti all'articolo

  • They

    2019/09/21 - 06:06

    I nord africani non mancano mai e spesso hanno ruoli di comando in attività delinquenziali!

    Rispondi