Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIEVE D'OLMI

Allarme ambientale, a rischio scomparsa la Ca’ Rossa

Poca acqua e ossigenazione, moria di pesci e forse le alghe putrefatte hanno ucciso una famiglia di cigni. Il sindaco Zabert: «Stiamo monitorando la zona e aspettando finanziamenti»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

19 Settembre 2019 - 08:20

Allarme ambientale, a rischio scomparsa la Ca’ Rossa

PIEVE D'OLMI (19 settembre 2019) - Moria di pesci e di cigni all’oasi Ca' Rossa. Questa estate particolarmente calda ha creato un prosciugamento repentino dell’ex cava di argilla e una mancanza di ossigeno che ha avuto effetti devastanti. A lanciare l’allarme alcune persone che si sono recate in questa zona umida alle porte del centro abitato. Franco Balestrieri, che frequenta questa zona racconta «Mi è stato riferito da una persona del posto che la famiglia di cigni, due genitori e quattro piccoli nati la primavera scorsa, che fino alla fine dello scorso mese di luglio nuotava tranquillamente nell’oasi, ora non esiste più, in quanto sterminata dall’alga che da sempre cresce in questo luogo. E nelle scorse settimane sono morti anche moltissimi esemplari di pesci: enormi carpe e siluri. Un danno ambientale. E pensare che fino a qualche anno fa ci vivevano anche le alborelle e fino all’anno scorso vi erano dei bei pesci gatto». Una situazione che il sindaco Attilio Zabert conosce bene. «Stiamo cercando di preservare questa zona, tanto che cercheremo di accedere a dei fondi messi a disposizione della Fondazione Cariplo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400