Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SONCINO

Al Macbus vandali in azione: divelti i cartelli

Raid nella notte: divieti spezzati in due e gettati nel vicino fossetto. Martinelli: «Cercano notorietà, non diamogliela». Intatte le opere

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

19 Settembre 2019 - 07:38

Al Macbus vandali in azione: divelti i cartelli

SONCINO (19 settembre 2019) -  I timori alla fine si sono rivelati giustificati: a poche settimane dall’apertura del Macbus, il museo a cielo aperto nell’ex bosco urbano, i vandali si sono già presentati a chiedere il conto. E, in spregio, hanno preso di mira proprio quei cartelli che erano stati appena posizionati per chiedere rispetto delle opere. Uno degli avvisi è stato divelto e spaccato a metà, l’altro gettato nella melma del fossetto vicino. Fortunatamente nessuno ha toccato le bellissime statue e installazioni. «Teppisti a cui non va data alcuna considerazione. Era già successo quando avevo esposto per la mia personale», commenta il direttore del museo Demis Martinelli. Non ci sono denunce e uno dei cartelli è già stato sostituito, l’altro arrangiato alla bell'e meglio. «Cercano notorietà, non diamogliela». Il Comune sta valutando l’idea di installare un sistema di videosorveglianza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400