il network

Sabato 21 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA STORIA

Pellegrina per dire grazie e testimoniare speranza e coraggio

La consigliere comunale di Castelvetro Silvia Granata ha percorso la Francigena in bici da neofita in ricordo di un amico sconfitto dalla malattia e per chi lotta, come ha fatto lei

Pellegrina per dire grazie e testimoniare speranza e coraggio

CASTELVETRO PIACENTINO (13 settembre 2019) - Più di 65 chilometri al giorno percorsi fra paesaggi mozzafiato, per ricordare un amico che ha lottato contro la malattia e non ce l’ha fatta. Ma anche per testimoniare speranza e coraggio, grazie ai quali lei stessa ha combattuto e vinto. Silvia Granata, architetto 51enne, consigliere comunale di maggioranza ed ex vice sindaco, ha utilizzato le sue ferie per percorrere la via Francigena in bicicletta. E l’ha fatto da neofita: non è una sportiva particolarmente allenata e non aveva mai affrontato percorsi così lunghi sulle due ruote. Eppure «quando le gambe sono stanche si pedala con il cuore», dice. E proprio con quello è arrivata davanti alla basilica di San Pietro a Roma, dopo una settimana di fatica.

Silvia spiega che questa esperienza ha compreso il ringraziamento per la sua lotta contro il cancro, portata avanti con discrezione e determinazione, ma aggiunge che ha pedalato non solo per sé: «Tre mesi fa è mancato un amico fraterno, Angelo Fervari, al quale la malattia non ha lasciato scampo. Ho fatto il percorso anche in memoria sua, ho portato fino a Roma il valore e la profondità del suo esempio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Settembre 2019