Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Nuovo governo, il sindaco a Roma: 'Ecco le istanze del territorio'

Galimberti nella capitale con gli amministratori locali

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

31 Agosto 2019 - 18:07

Nuovo governo, il sindaco a Roma: 'Ecco le istanze del territorio'

ROMA (31 agosto 2019) - Il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti ha portato oggi a Roma le istanze del territorio in vista della possibile formazione di un nuovo governo. "Sono stato a Roma insieme ad altri sindaci italiani, anche amici sindaci lombardi, amministratori locali, presidenti di Regione e di Provincia, per un incontro promosso dal Partito democratico che ringraziamo - scrive il primo cittadino su Facebook - un incontro di ascolto e di confronto sulla situazione nazionale e sui contenuti di azione di un possibile nuovo governo. Il metodo di ascolto dei territori e dei loro amministratori è importante e apprezzabile: noi conosciamo le città, parliamo con i cittadini, le imprese e la società civile e dobbiamo farci carico di portare le loro voci anche a livello centrale, perché le scelte a Roma hanno ricadute lì dove le persone vivono. Per questo essere a Roma oggi era importante e dovuto".

Galimberti inquadra la situazione e definisce le priorità. "Viviamo una situazione difficilissima del paese, generata da scelte profondamente sbagliate e irresponsabili, e la fase che stiamo attraversando in questi giorni è delicatissima. Non so come finirà, ma certamente comunque sia, le città e i territori, le loro esigenze e le loro richieste devono restare centrali nelle politiche nazionali. Un grande piano di infrastrutture, di manutenzione e di opere pubbliche giustifica anche il superamento dei parametri europei. Data la situazione preoccupante della crescita economica, il lavoro e l'impresa meritano un piano strategico nazionale e l'abbassamento della tassazione. I nostri giovani e le nostre famiglie richiedono investimenti fortissimi sulla scuola, a partire dai professionali, e sulle università. La cura della comunità e della sua sicurezza sono questioni vitali. Una riforma dello Stato, a partire da quella delle Province, è improcrastinabile. L'Europa è il nostro orizzonte".

In ottica locale, conclude Galimberti "noi molti di questi temi li stiamo portando avanti con forza. Le forze nazionali di centro sinistra ci aiutino, facendosene carico. E direi che tutte dovrebbero essere capaci di ascolto responsabile e di azione conseguente per il bene comune, solo per il bene comune".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400