Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Cane ucciso da un pitbull, indagini: sentiti i testimoni

Gli agenti della polizia locale sono impegnati per ricostruire i fatti

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

28 Agosto 2019 - 07:39

Cane ucciso da un pitbull, indagini: sentiti i testimoni

CREMONA (28 agosto 2019) - Impazza sul web il dibattito su come sia stato possibile che nella notte della movida cremonese, nella centralissima via dei Gonfalonieri, un pitbull abbia sbranato e ucciso Lapo, uno yorkshire toy di quattro anni del peso di due chili, di proprietà di Lidia Laudicina. A intervenire sul posto sono stati gli agenti della polizia locale. Spetta a loro istituire la pratica e ricostruire la vicenda: «I nostri agenti stanno lavorando, sentendo tutte le parti in gioco, per capire quali sono state le responsabilità — afferma il comandante della Municipale, Pierluigi Sforza —. Oltre alle rilevazioni e alle testimonianze raccolte dai nostri agenti, sarà importante il parere dell’Ats Valpadana per gli aspetti più strettamente legati alla tipologia di cane». Chi si sta occupando della pratica è l’ufficiale Giampietro Rossi (era in servizio sabato sera), che spiega: «Stiamo ricostruendo, attraverso le testimonianze delle persone che hanno assistito alla cosa, la dinamica dell’accaduto — racconta l’ufficiale del comando di piazza Libertà —. Ciò che emerge è che tutto è accaduto in maniera repentina, improvvisa, senza alcun tipo di segnale che potesse far presupporre una simile relazione dal parte del pitbull».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Moroni

    28 Agosto 2019 - 11:53

    Con la museruola obbligatoria sicuramente non l'avrebbe ucciso. E se attaccava un passante o peggio un bambino. Cercate di controllare invece di sentire i testimoni.

    Report

    Rispondi