il network

Martedì 12 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


SORESINA

Riforniva spacciatori, arrestato: sequestrati marijuana, cocaina e 12.860 euro

Il 23enne, in prova ai servizi sociali, fingeva di fare passeggiate in bicicletta per incontrare i clienti, i carabinieri: 'Abbiamo inferto un duro colpo allo spaccio, accertamenti sui pusher'

Riforniva spacciatori, arrestato: sequestrati marijuana, cocaina e 12.860 euro

SORESINA (13 agosto 2019) - A causa dei suoi precedenti per spaccio di droga era sottoposto alla misura dell'affidamento ai prova ai servizi sociali con obbligo di restare in casa durante le ore notturne. Questo non gli ha comunque impedito di diventare un vero e proprio punto di rifermento per lo smistamento di sostanze stupefacenti a Soresina e nei paesi limitrofi. Un 23enne di Crema e residente in paese è stato arrestato in flagranza. I carabinieri lo hanno fermato mentre era in sella alla propria bicicletta pronto a piazzare la droga.

Lo tenevano d'occhio, i militari. E avevano notato che il giovane, spesso, si allontanava da casa in bici fingendo di fare una passeggiata per incontrare fugacemente alcune persone risultate poi essere i suoi clienti. Durante il controllo di ieri, i carabinieri hanno provveduto anche a perquisire l'abitazione del 23enne, perché convinti che fosse la base logistica dell'attività di spaccio. Sospetti confermati, visto che gli uomini dell'Arma hanno trovato, nascosti in un armadio, 300 grammi di marijuana e 40 grammi di cocaina (comprese quattro bustine già pronte per lo spaccio al dettaglio), l'ormai immancabile bilancino di precisione e tutto l'occorrente per confezionare le dosi. Non solo, il giovane aveva anche 12.860 euro in contanti, probabile frutto dell'attività illecita.

Il 23enne è già stato processato per direttissima e il giudice ha applicato la custodia cautelare in carcere rinviando le decisioni all’udienza di questa mattina presso il Tribunale di Cremona.

I carabinieri di Cremona, con quest’operazione, fa sapere il maggiore Rocco Papaleo, comandante della Compagnia "sono sicuri di avere inferto un duro colpo al mondo dello spaccio e degli assuntori della zona, riuscendo a recidere il rifornimento della marijuana anche nei confronti di diversi pusher, nei confronti dei quali sono in corso ulteriori accertamenti. Il 23enne, infatti, è risultato spacciare la cocaina al dettaglio per quantitativi da mezzo grammo a due grammi. La marijuana, invece, veniva consegnata solamente all’ingrosso per quantitativi non inferiori a un etto, destinati a clienti assolutamente fidati, verosimilmente spacciatori a loro volta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Agosto 2019