il network

Martedì 12 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Pantera, via ai sopralluoghi alla ricerca delle tracce

Vertice in Prefettura, Gagliardi: 'Si cercheranno impronte, animali morsi o sbranati'

pantera

CREMONA (12 agosto 2019) - Si va a caccia di orme. «Si cercano tracce e carcasse di animali morsi o aggrediti per alimentarsi», perché la pantera, se davvero c’è, «dovrà pur mangiare». Lo afferma il prefetto Vito Danilo Gargliardi, al termine del comitato convocato alle nove e trenta di stamattina sul «caso pantera» nato dall’avvistamento, venticinque ore prima, del militare Giuseppe Ferraro, da 20 in servizio alla caserma Col di Lana, colui che, mentre in mountain-bike pedalava lungo un sentiero tra gli alberi nella zona di Gerre de’ Caprioli, ha visto «un grosso felino con il pelo nero lucidissimo, la coda lunga » e si è preso «una grande paura».

Al vertice convocato in Prefettura hanno partecipato anche David Minori, maresciallo dei carabinieri della Forestale, Guglielmo Toscano, vicario del questore, Mauro Barborini, comandante della polizia provinciale, il tenente colonnello Marco Piccoli, comandante provinciale dell’Arma, il comandante dei vigili del fuoco, Filippo Fiorello e il comandante della polizia stradale, Federica Deledda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Agosto 2019