il network

Lunedì 19 Agosto 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


L'INCHIESTA

Acquedotte, Buttarelli (Electra Service): «I miei dipendenti in regola»

Così l'amministratore della società: «Se il Comune ha sbagliato, non lo so. Il mio contratto era da 14mila euro»

Acquedotte, Buttarelli (Electra Service): «I miei dipendenti  in regola»

CREMONA (12 agosto 2019) - «Io denunciato? Nessuno mi ha detto nulla». Roberto Buttarelli, 67enne di San Martino dall’Argine (Mantova), è socio amministratore della società di installazione e manutenzione di impianti elettrici Electra Service snc con sede a Viadana. Ed è tra i sette denunciati dal Nucleo Ispettorato del Lavoro dei carabinieri nell’ambito dell’inchiesta sul Festiva Acquedotte. Ovvero, l’indagine su un presunto sistema irregolare di assegnazione dell’organizzazione e dell’allestimento dell’evento che ha infiammato piazza del Comune per tutto il mese di luglio. Uno dei nodi è la mancanza di un bando pubblico. Tanto che chi indaga ipotizza che Maurizia Quaglia, 63enne dirigente del Comune del settore Cultura e Musei City Branding, Fulvio De Rosa, il milanese amministratore unico della società di organizzazione spettacoli Shining Production srl, con sede a Trezzo sull’Adda, e lo stesso Buttarelli abbiano eluso la normativa «attraverso il frazionamento fraudolento dei contratti sotto soglia a seguito di procedura di affidamento diretto».

Alla Gazzetta di Mantova, Buttarelli ha dichiarato: «Faccio questo lavoro da 40 anni, i miei dipendenti sono tutti in regola. Durante il controllo che ho subito era tutto a posto. Se ha sbagliato il Comune non lo so: ho fatto un contratto scritto dopo aver mandato il preventivo. La cifra era 14mila euro e da quanto ne so sotto i 40mila non serve gara d’appalto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Agosto 2019