il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Il Provveditorato cade a pezzi

Fra intonaci consumati, vetri rotti e infissi marci la situazione è al limite. Molinari denuncia l’incuria in cui versa lo stabile di piazza XXIV Maggio

Il Provveditorato sta cadendo a pezzi

CREMONA (11 agosto 2019) - Un edificio tanto bello e prestigioso, quanto in degrado: è l’immobile di piazza XXIV maggio che ospita il Provveditorato, affidato dall’amministrazione provinciale al Fondo Eridano. A denunciare l’abbandono dell’immobile — all’interno come all’esterno — è il nuovo provveditore Fabio Molinari, che presa carta e penna ha scritto una lettera alle istituzioni del territorio per denunciare le condizioni non proprio ottimali dell’immobile. Il dirigente scolastico parla di «intonaci non curati, crepe nelle murature, ascensori non funzionanti, serramenti rovinati e una parte dello stabile completamente inagibile». Il riferimento va all’ex teatro, che versa in una situazione di completo abbandono e incuria. Per capire lo stato delle cose, basta osservare dall’esterno lo stabile di età fascista. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Agosto 2019