il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA E SESTO ED UNITI

Peduncolo, scoppia la guerra dei rifiuti

Scontro istituzionale sull’immondizia che viene abbandonata sulla bretellina e ai suoi lati, il sindaco di Sesto incalza la Provincia: 'Per legge tocca e voi pulire'

Peduncolo, scoppia la guerra dei rifiuti

CREMONA (9 agosto 2019) - «Sui rifiuti abbandonati lungo le arterie di competenza, cara Provincia, fai la tua parte»: è il tono della missiva che il sindaco di Sesto è pronto ad inviare al presidente reggente dell’ente, Rosolino Azzali, ricordando che gli scarti lasciati dagli incivili sul suolo pubblico vanno raccolti e smaltiti dall’ente proprietario della strada. Lo dicono la legge e le sentenze dei tribunali. Forte di questa verità il primo cittadino del paese cremonese confinante con Cremona, Francesca Maria Viccardi, sollecita dunque gli uffici di corso Vittorio Emanuele ad intervenire lungo il Peduncolo, dove l’abbandono della spazzatura nelle rientranze dell’arteria (situata per la gran parte sul territorio comunale sestese) è quasi all’ordine del giorno. E dove fino ad oggi al suo ritiro hanno pensato i cantonieri del Comune raccogliendo di tutto e di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Agosto 2019