il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


LA STORIA

Il mare, il sogno di Luca reso possibile grazie agli amici di Soncino

Giovani, famiglie e associazioni di volontariato del Borgo - con Insieme a te di Faenza - si sono mobilitati per portare il 48enne malato di Sla sull'Adriatico

Il mare, il sogno di Luca reso possibile grazie agli amici di Soncino

SONCINO (8 agosto 2019) - Fare un bagno al mare per andare oltre la malattia: un sogno che si realizza per il 48enne soncinese Luca Reali, malato di Sla che grazie al buon cuore di numerosi volontari di Soncino e dell’associazione Insieme a te ora si trova a Ravenna dove fino a sabato trascorrerà alcuni giorni in riva all’Adriatico. Un gesto semplice ma di grande impatto emotivo per il 48enne, reso possibile anche grazie alla sensibilità mostrata dall’intero borgo. «La moglie di Luca, Claudia Biondelli, ci ha espresso questo desiderio – racconta l’amica Sonia Adamo, anch’essa soncinese – e quindi insieme ad altri cittadini del borgo abbiamo iniziato a documentarci su come fosse possibile realizzare questo sogno. E dopo aver instaurato un legame con l’associazione Insieme a te di Faenza abbiamo organizzato il viaggio: i volontari della Croce Verde di Soncino si sono proposti di accompagnare Luca in ambulanza. Nulla è stato lasciato al caso tanto che insieme lui durante il viaggio c’era anche il medico di Soncino e volontario Michele Brevi». Il sogno di poter fare un bagno al mare è solo l’ultimo atto di generosità nei confronti del 48enne dopo che proprio in questi giorni associazioni e cittadini del borgo sono scesi in campo per regalargli una nuova bicicletta medica. Attrezzatura utilizzata proprio durante il soggiorno a Punta Marina (Ravenna), dove l’associazione di volontariato Insieme a te ha inaugurato una spiaggia completamente dedicata a disabili anche gravi, come i malati di Sla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Agosto 2019

Commenti all'articolo

  • Rodolfo

    2019/08/08 - 19:14

    Bravi e complimenti a tutti.

    Rispondi