Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ACQUANEGRA CREMONESE

Fuori strada sulla Codognese, la vittima è Cristiano Mafezzoni

Classe 1968, abitava a Cremona. L'incidente si è verificato alle 21 di ieri tra il bivio di Grumello e Acquanegra

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

31 Luglio 2019 - 08:58

59enne

ACQUANEGRA CREMONESE (31 luglio 2019) - Si chiamava Cristiano Mafezzoni la vittima del terribile fuori strada avvenuto ieri sera alle 21 lungo la Codognese tra il bivio di Grumello e Acquanegra. Classe 1968, Maffezzoni era residente a Cremona.

Secondo le ricostruzioni dei primi soccorritori, la Yaris stava procedendo da Pizzighettone verso Cremona a velocità sostenuta, quando, lungo il rettilineo che va dal bivio per Crotta al semaforo di Acquanegra, avrebbe perso il controllo della vettura. Il veicolo guidato da Maffezzoni avrebbe iniziato a sbandare a sinistra per poi finire fuori dalla carreggiata, in un fosso a destra della sede stradale. Il luogo dove è accaduto il drammatico incidente è in prossimità della località Casa dei Tocchi. Difficile capire cosa abbia generato il sinistro, forse un malore, o una distrazione. Sta di fatto che la Yaris è stata ridotta ad un ammasso di lamiere. Sul posto, allertate dagli altri automobilisti di passaggio lungo la Codognese sono arrivate un’ambulanza della Croce Rossa Italiana dal vicino distaccamento di Pzzighettone e l’auto medica del 118. In pochi minuti è sopraggiunto anche un equipaggio dei vigili del fuoco, partito dal comando di via Sauro a Cremona. I sanitari, dopo aver appurato che non c’era più nulla da fare per il guidatore, hanno lasciato campo libero ai pompieri, i quali hanno faticato non poco per estrarre lo sfortunato 51enne dalla Yaris accartocciata. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri di Cremona e di Castelverde. Ottenuto il nulla osta dal magistrato di turno della Procura della Repubblica, il cadavere è stato rimosso e trasportato all’obitorio dell’ospedale Maggiore di Cremona.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400