il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


BASSA BRESCIANA

Pontevico, poliziotto della stradale salva ragazzo nell'Oglio

Il giovane pescatore è caduto accidentalmente nel fiume e rischiava di annegare, salvi entrambi dopo aver lottato 20 minuti con la corrente

Pontevico, poliziotto della stradale salva ragazzo nell'Oglio

Con il comandante Federica Deledda, l'assistente capo Alessio Catani (a sinistra) e il ragazzo tratto in salvo

PONTEVICO (24 luglio 2019) - Stava pescando nel fiume Oglio quando accidentalmente è caduto in acqua e stava rischiando di annegare. Per fortuna una pattuglia della polizia stradale è intervenuta sul posto, un agente si è tuffato ed ha raggiunto il giovane pescatore. Dopo aver lottato contro la corrente per oltre 20 minuti, il salvataggio è riuscito ed entrambi se la sono cavata miracolosamente, vista la forza dell'acqua in quel punto. Un gesto davvero eroico.

La pattuglia era intervenuta in zona per rimuovere detriti finiti sulla carreggiata della autostrada A21 quando ha notato il pescatore in balìa della corrente, a faccia in giù e con le braccia e le gambe aperte che si muovevano in maniera scomposta. è stato l’assistente capo Alessio Catani a togliersi stivali e cinturone, a saltare la recinzione e a buttarsi nell'Oglio. Ha raggiunto il giovane pescatore, che al momento non dava segni di vita e se l'è caricato sul petto. Ma il peso, alla stregua di una zavorra complicata da gestire, ha finito col provocare ulteriori difficoltà. I due sono stati trascinati dalla corrente per centinaia di metri fino a quando Catani è riuscito a raggiungere un tratto del fiume con l’acqua più bassa, a trainare il 26enne a riva, a praticargli massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca riuscendo a far tornare la respirazione quasi regolare. Intanto sul posto sono arrivati i soccorsi allertati dall’altro poliziotto e i due sono stati portati in ospedale a Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Agosto 2019

Commenti all'articolo

  • dario

    2019/07/25 - 01:03

    Chapeau!

    Rispondi

  • renzo

    2019/07/24 - 20:54

    Grazie da parte di tutta la comunità civile! Grande senso civico.

    Rispondi

  • la talpa

    2019/07/24 - 13:28

    un grazie speciale a questo agente lo dico sempre che sono i nostri angeli custodi!!!!!!!non concepisco la violenza che hanno alcuni contro le divise…….però all'occorrenza li chiamano eccome

    Rispondi