il network

Domenica 25 Agosto 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


ECONOMIA

Mutui, crollano (-12,4%) le richieste in provincia di Cremona

Crescono le domande di prestiti per acquisto di beni e servizi (+11,5%) e di finanziamenti personali (+0,6%)

Mutui, crollano (-12,4%) le richieste in provincia di Cremona

CREMONA (15 luglio 2019) - Crolla la richiesta dei mutui in provincia di Cremona. Il dato emerge dall'ultimo aggiornamento del Barometro Crif, che rileva in modo puntuale l’andamento delle interrogazioni relative alle richieste di prestiti e mutui raccolte da Eurisc - il Sistema di Informazioni Creditizie di Crif che raccoglie i dati relativi ad oltre 85 milioni di posizioni creditizie – evidenzia a livello nazionale andamenti divergenti. Rispetto al dato del 2018, per quanto riguarda i mutui si registra, infatti, un calo complessivo delle interrogazioni (-9,4%) riconducibile primariamente al ridimensionamento delle surroghe, mentre le richiesta di prestiti segnano una crescita pari a +8,1%, trainata dalla componente dei prestiti finalizzati (+9,8%).

Così in Lombardia
Per quanto riguarda la Lombardia, dallo studio di Crif emerge che nel I semestre 2019 il numero di richieste di nuovi mutui e surroghe ha fatto segnare un calo del -6,4% rispetto allo stesso periodo del 2018, con un rallentamento meno marcato rispetto a quello rilevato a livello nazionale.
Il calo è generalizzato, con l’unica eccezione rappresentata da Sondrio (+2,0%); le province che hanno fatto segnare le contrazioni più sostenute in regione sono state Cremona e Pavia, entrambe con un -12,4%. A Milano, invece, la flessione è risultata pari a -6,5%.
Relativamente agli importi medi richiesti, si registra un calo complessivo rispetto al I semestre 2018, anche se il valore risulta superiore alla media nazionale. A Cremona la richiesta media ammonta a 117mila euro. La provincia di Milano guida la classifica regionale, con 157.218 euro mediamente richiesti, seguita da Monza e Brianza (141.767 Euro) e Sondrio (140.165 Euro). Il valore medio più contenuto, al contrario, è quello richiesto nella provincia di Mantova, con 111.883 euro.

Prestiti finanziati
Per quanto riguarda il numero di richieste di prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (quali auto e moto, arredo, elettronica ed elettrodomestici, ma anche viaggi, spese mediche, palestre ecc.), la Lombardia ha fatto segnare nel I semestre 2019 una crescita pari a +11,7% rispetto allo stesso periodo del 2018. A Cremona l’incremento è stato dell’11,5% (importo medio poco più di 8mila euro). Sondrio guida il ranking regionale con un aumento del +17,2%, seguita da Milano (+14,5%), Mantova (+13,3%) e Lecco (+11,8%).
In termini di importo richiesto, invece, la media per i prestiti finalizzati in regione è stata pari a 8.462 euro.
Con 9.950 euro richiesti, Como è la provincia della Lombardia in cui si rileva l’importo medio più consistente.

Prestiti personali
Anche per i prestiti personali nel semestre appena concluso la Lombardia ha fatto registrare una crescita nel numero di richieste rilevate, con un +3,8% rispetto allo stesso periodo del 2018, incremento più contenuto rispetto a quello registrato a livello nazionale (+6,3%). In provincia di Cremona l’incremento è stato dello 0,6% (importo medio 12mila euro). Sondrio è risultata la provincia con la crescita più consistente, con un +9,2%, a seguire Bergamo (+6,4%) e Varese (+5,1%). A Milano invece, la crescita è stata pari a +2,4%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

15 Luglio 2019