il network

Lunedì 22 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Esame della patente con mezzi illeciti, minacciano 21enne per non essere denunciati

Rintracciati e denunciati tre stranieri. Indagini per trovare i complici

Esame della patente con mezzi illeciti, minacciano 21enne per non essere denunciati

CREMONA (11 luglio 2019) - Vengono sorpresi da un 21enne a sostenere l'esame teorico di patente con mezzi illeciti e lo minacciano con un coltello. Sono stati denunciati in stato di libertà: 

S.K., nato in India classe 1976, residente nel bergamasco per "violenza privata in concorso";

M.A., nato in Pakistan classe 1994, residente in Italia senza fissa dimora per "falsità materiale commessa da privato", "sostituzione di persona", "false attestazione o dichiarazione a pubblico uffciale sull’identità personale o di altrui", "illecito conseguimento di titolo pubblico, in relazione al conseguimento della patente di guida", "straniero con permanenza illegale in territorio nazionale in violazione a ordine impartito dal Questore");

H.A., nato in Pakistan classe 1995, residente a Zanica (Bg) per "violenza privata in concorso" e "minaccia aggravata",

I tre, qualche giorno fa, sono stati visti da un 21enne di origini pakistane, residente a Cremona, mentre erano impegnati nell’esame teorico della patente di guida muniti di cuffie e sistemi di comunicazione vietati con i quali lo avrebbero sostenuto in maniera illecita. Per evitare che il ragazzo li denunciasse, lo hanno trascinato all’interno di un vicino bar, minacciandolo con un coltello e dileguandosi subito dopo a bordo di due autovetture. La vittima 21enne appena i cinque aggressori si sono allontanati ha chiamato il 112 fornendo i dati delle auto in fuga e permettendo ai militari di rintracciare e dopo breve inseguimento fermare un’autovettura BMW, sulla quale viaggiavano due degli aggressori identificati per S.K. e M.A. Sottoposti a perquisizione, M.A. è stato trovato in possesso di una carta d’identità e di un permesso di soggiorno, con la sua fotografia, ma  intestati ad un 24enne cittadino pakistano, residente a Vernasca (Pc) e risultato all’oscuro di tutto.

Le operazioni per il successivo fotosegnalamento hanno permesso, attraverso le impronte digitali, di risalire alle esatte generalità dello stesso che risultava  clandestino sullo stato italiano pendendo a suo carico un decreto di espulsione emesso della Prefettura di Cremona nel dicembre 2018 e un altro della Prefettura di Aosta emesso nel giugno 2018: avviato l’iter previsto per l’espulsione. Le successive indagini hanno consentito di identificare e rintracciare H.A., come colui che aveva trascinato all’interno del bar e minacciato con un coltello il 21enne. Proseguono gli accertamenti per risalire all’identità dei due complici responsabili della violenta aggressione. Non è la prima volta che a Cremona vengono scoperti e denunciati cittadini indiani e pakistani nel tentativo di conseguire illecitamente la patente di guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Luglio 2019

Commenti all'articolo

  • la talpa

    2019/07/11 - 14:02

    Se non è la prima volta che succedono questi casi …..un rimedio drastico non si può applicare ? o dobbiamo tenerci tutta questa feccia..

    Rispondi

  • Alessandro

    2019/07/11 - 12:12

    Gente per bene insomma

    Rispondi