il network

Lunedì 22 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


FIESCO

Dà in escandescenze e minaccia il suicidio

La pattuglia dei carabinieri lo convince a desistere dal suo intento

Dà in escandescenze e minaccia il suicidio

FIESCO (10 luglio 2019) - Erano da poco passate le 9 quando questa mattina è giunta alla Compagnia di Crema dei carabinieri una richiesta di intervento da parte di un impiegato del Comune di Fiesco che segnalava la presenza di un esagitato che con fare minaccioso  voleva a tutti i costi parlare con il sindaco. Sul posto si è portata una pattuglia dei carabinieri di Romanengo che nel frattempo è stata però reindirizzata verso un’abitazione di un condominio posto poco distante, dove il 53 enne si era rifugiato. Giunti sul posto i militari hanno visto l'uomo sporgersi pericolosamente da una finestra al secondo piano, minacciando di gettarsi nel vuoto. I due carabinieri sono saliti in casa e, a fatica, sono riusciti convincerlo a desistere dal suo intento innescato dal fatto che - come da lui affermato - non riceveva dall’amministrazione comunale la quota di sostegno economico settimanale essendo stato posto sotto tutela. Il 53enne è stato poi accompagnato all’Ospedale di Crema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Luglio 2019

Commenti all'articolo

  • They

    2019/07/11 - 06:06

    Quanta gente che manteniamo a sbafo, che pretendono soldi pubblici (quindi nostri) il più delle volte senza dare nulla in cambio! Neppure la buona volontà!

    Rispondi