Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

DIOCESI

Cremona, la cattedrale diventa ancora più bella

Il progetto di restyling presentato dalla diocesi è fra i vincitori del bando lanciato dall’Ufficio nazionale per i Beni culturali ecclesiastici: verranno riqualificati altare, ambone e Cattedra del vescovo

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

07 Luglio 2019 - 08:36

Cremona, la cattedrale diventa ancora più bella

CREMONA (7 luglio 2019) - L’idea è quella di un adeguamento definitivo degli elementi centrali per la celebrazione liturgica: l’altare, l’ambone e la cattedra del vescovo, elementi oggi poggiati su supporti provvisori che saranno sostituiti, nell’ambito di un progetto complessivo di riqualificazione che intende anche valorizzare elementi artistici come i bassorilievi dell’Amadeo. E l’auspicio è quello di poter presentare il progetto vincente in occasione della Settimana Liturgica Nazionale, che nell’agosto 2020 sarà ospitata proprio dalla diocesi di Cremona. Migliorerà di nuovo l’interno della cattedrale. E lo farà perché il progetto di restyling presentato dalla curia locale è risultato fra quelli vincitori del bando lanciato dall’Ufficio nazionale per i Beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto finalizzato, appunto, all’adeguamento liturgico. E come illustra il sito diocesi.it, arriveranno fondi significativi: promosso dagli uffici della Conferenza Episcopale Italiana, infatti, il bando pubblicato nel 2018 prevede il co-finanziamento con fondi dell’8xmille. Ne beneficeranno, oltre alla cattedrale di Cremona, altre cinque: quelle di Asti, Belluno-Feltre, Montepulciano-Chiusi-Pienza, Sessa Aurunca e Acerenza. L’ufficio diocesano per i Beni culturali e l’edilizia di culto, diretto da don Gianluca Gaiardi e l’ufficio Liturgico guidato da don Daniele Piazzi hanno raggiunto l’obiettivo: la vittoria del bando consente di accedere infatti ad un contributo fino al 75% della spesa massima ammissibile di 400mila euro.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400