il network

Venerdì 18 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Italia-Francia, gemellaggio della grande cucina per Il BonTà 2019

Martedì 2 luglio a Vescovato nuovo appuntamento per il ciclo di Serate di Gala del premio 'Ambasciatore della Cucina Italiana di Territorio'

Italia-Francia, gemellaggio della grande cucina per BonTà 2019

Il ristorante La Resca di Vescovato

CREMONA (26 giugno 2019) - Francia e Italia, una a fianco dell’altra nella sublime arte della cucina. Martedì 2 luglio alle ore 20.30 il ciclo di serate di Gala del premio “Ambasciatore della Cucina Italiana di Territorio”, iniziativa organizzata nell’ambito dell’edizione 2019 de il BonTà - Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei Territori, continua con un nuovo gustoso gemellaggio fra il Ristorante La Resca di Vescovato e il Ristorante Bella Italia (Nizza, Francia). L'appuntamento, che si tiene presso La Resca è curato dal Touring del Gusto, che dal mese di maggio sta dando vita a un'iniziativa itinerante appositamente creata per dimostrare come il talento italiano in cucina non abbia rivali per qualità dei prodotti e composizione dei piatti.

Martedì 2 luglio alla Resca i due ristoratori dimostreranno la loro abilità e fantasia riuscendo a fondere al meglio i prodotti della tradizione italiana con i classici del patrimonio francese. Il risultato sarà una “cucina a 4 mani”, con piatti di altissimo livello che i commensali potranno gustare. L’appuntamento-clou de il BonTà sarà l’assegnazione del premio di “Ambasciatore della Cucina Italiana di Territorio” (presso l’Area Eventi del Padiglione 2 di CremonaFiere lunedì 11 novembre). Il premio, che ha individuato una serie di locali selezionati del territorio di Cremona, Brescia, Verona, Mantova, Piacenza, Lodi e Pavia, continua così il suo viaggio nell'Europa dei sapori, incrociando la tradizione italiana con le suggestioni delle ricette italiane in Spagna, Svizzera, Germania, Austria e Croazia.


I RISTORATORI E I PIATTI DEL 2 LUGLIO

Marco Giussani, cremonese doc di Cicognolo, classe 1965, lavora a Nizza dal 2011 e più precisamente al numero 133 dell’Avenue general Leclerc, dove ha aperto il ristorante “La Bella Italia”, che gestisce con la moglie Simona e il figlio Roberto. Ha lavorato con chef come Sergio Carboni (al ristorante Italia di Torre de’ Picenardi) e Sergio Brambini all’Hostaria San Carlo di Moscazzano e in proprio al Ristorante La Trappola di Cremona. Piatti della serata: Risotto al foie gras,
Porchetta di coniglio con legumi e patata al cartoccio con burro all’aglio.

Paolo Crotti, cremonese, biologo, autodidatta, ha fatto esperienza con altri chef, amanti per passione della cucina della tradizione cremonese. Oggi è il patron de La Resca. In sala la moglie Simona Arcari e il figlio Jonathan Crotti. Piatti della serata: Ravioli dell'Oca saltati con burro fuso e rosmarino e conditi con riduzione di ribes, Carrello Bolliti e Arrosti con 4 salse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Giugno 2019