il network

Martedì 15 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


SORESINA

Af Logistics: i 170 lavoratori lasciati a casa pronti ad altri presidi

I sindacalisti non si sbilanciano né sul come né sul dove verranno organizzate le prossime iniziative di lotta

Af Logistics: i 170 lavoratori lasciati a casa pronti ad altri presidi

Lavoratori e forze dell’ordine davanti all'Af Logistics di Soresina

SORESINA (20 giugno 2019) - In attesa degli incontri tra il sindaco Diego Vairani e i delegati sindacali di Cobas e Cgil, e tra lo stesso primo cittadino e Af Logistics proprietaria del magazzino chiuso da Finiper, i 170 facchini rimasti senza lavoro stanno valutando quali forme di protesta adottare per tenere alta e accesa la visibilità sulla propria battaglia, dopo la cessazione del contratto d’appalto tra l’azienda e la cooperativa per la quale operavano. I sindacalisti non si sbilanciano né sul come, né sul dove verranno organizzati i prossimi presidi, ma sul fatto che la lotta sia soltanto agli inizi non sembrano esserci dubbi. Appena il centro di stoccaggio verrà definitivamente svuotato, toccherà probabilmente a Finiper compiere la prima mossa, e cioè indicare nel dettaglio quanti dipendenti è intenzionata a ricollocare nel nuovo polo logistico (sia che si tratti di quello in provincia di Bergamo, sia che la scelta ricada su Fombio, nel Lodigiano) oltre che quantificare l’entità della buonuscita che pare disposta a riconoscere al personale non più occupato. A quel punto lavoratori e sindacati valuteranno la proposta e decideranno come procedere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Giugno 2019