il network

Domenica 21 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


SORESINA

Finiper, sciolto il contratto d’appalto: rischiano il lavoro in 170

Offerti solo 10 posti in un'altra struttura, 60 dipendenti hanno casa e famiglia a Soresina

Finiper, sciolto il contratto d’appalto: rischiano il lavoro in 170

SORESINA (19 giugno 2019) - Finiper ha risolto il contratto d’appalto con Target, la cooperativa per la quale lavoravano i 170 addetti del magazzino soresinese. Ai dipendenti la notizia è stata comunicata lunedì sera, e sempre lunedì sera i vertici dell’azienda hanno incontrato in Comune il sindaco Diego Vairani, che ieri mattina ha ricevuto anche il sindacalista Roberto Montanari dell’Usb, sigla che rappresenta circa la metà dei lavoratori rimasti senza impiego dopo la chiusura del polo logistico. Finiper si è detta disponibile a ricollocare in un’altra struttura dieci persone su 170, definendo inopportuno rivendicare la clausola sociale. Linea – commenta Montanari – che noi riteniamo inaccettabile, e infatti abbiamo già attivato tutti i percorsi di carattere giuridico, perché a nostro avviso siamo in presenza di una palese violazione. Questo è un cambio d’appalto, quindi dev’essere garantita la continuità del lavoro».

Dei centosettanta addetti, tra l'altro, sessanta hanno casa e residenza a Soresina. In netta prevalenza stranieri, coniugati e con figli. Molti provengono da Pakistan e India, ma non mancano i nordafricani, in particolare egiziani e marocchini. Senza una pronta ricollocazione, non è difficile immaginare l’entità del peso sociale che ricadrebbe sulle casse del Comune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Giugno 2019

Commenti all'articolo

  • angelo

    2019/06/19 - 12:12

    .. certo sulle casse del Comune un disastro, sulla sorte dei lavoratori invece come vogliamo chiamarla? o la vogliamo proprio ignorare????

    Rispondi