il network

Sabato 21 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Non vuole andare a scuola, minaccia e aggredisce i genitori: denunciato un 14enne

Insulti, coltello puntato contro papà e mamma che sono anche stati bersagliati dal lancio di oggetti

Si scaglia violentemente contro i carabinieri, arrestato

CREMONA (14 giugno 2019) - Insulti, minacce e aggressioni nei confronti dei genitori perché non vuole andare a scuole e sottostare a banali regole di convivenza famigliare come rispettare alcuni orari di rientro a casa per le uscite. Un ragazzino di 14 anni è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia. Sono stati proprio mamma e papà, 40enni di Cremona, esasperati per le continue aggressioni che hanno presentato denuncia nei confronti del figlio, segnalando la situazione anche al Tribunale per i minori.

I carabinieri, intervenuti in una occasione per sedare l'adolescente, hanno ricostruito una storia di continui maltrattamenti fisici e psicologici. Nel specifico, tra maggio fino ad oggi, in più occasioni, e nei confronti di entrambi i genitori, il 14enne ha rivolto frasi offensive, minacciose e li ha colpiti lanciando loro contro oggetti e suppellettili. Inoltre ha minacciato la coppia con un coltello da cucina che poi ha anche utilizzato per colpire e danneggiare vari oggetti di casa. Tutto, hanno accertato i carabinieri, perché il giovane non voleva sottostare ad ordinarie regole di convivenza famigliare come dover rispettare l’obbligo della scuola e avere un rientro a casa per le uscite.

I militari sospettano che il disagio comportamentale del minore sia dovuto anche all’uso di sostanze stupefacenti, alla luce del fatto che il 14enne, nei mesi scorsi, è rimasto coinvolto in un’indagine per lo spaccio e il consumo di droga in una scuola media di Cremona. Vicenda nell'ambito della quale aveva ammesso di consumare hashish.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Giugno 2019

Commenti all'articolo

  • Vania

    2019/06/14 - 17:05

    Questo è quello che succede a far fare ai figli quello che vogliono quando sono bambini...due sane sberle non hanno mai fatto male a nessuno anzi...

    Rispondi