il network

Sabato 21 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


REGIONE LOMBARDIA

Nutrie, i trapper pronti a entrare in azione

L'assessore Rolfi: 'Sperimentazione al via nei prossimi mesi, questi professionisti in Usa catturano 400 mila roditori all'anno, faremo tutto il possibile per aiutare gli agricoltori e le comunità locali'

Nutrie, i trappers pronti a entrare in azione

MILANO (13 giugno 2019) - "La Regione Lombardia sperimenterà in alcune zone del territorio regionale un progetto di contenimento della nutria che ha già dato risultati eccellenti in altre realtà: ingaggeremo dei trapper professionisti, ossia operatori di ditte specializzate, che con una grande quantità di gabbie affiancheranno i volontari in questa attività". Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, intervenuto questo pomeriggio durante la Commissione consiliare.

"Stiamo definendo i dettagli relativi a zone di sperimentazione, costi e tempi e poi, in collaborazione con gli enti coinvolti, faremo partire i primi progetti - ha spiegato l'assessore -. In Louisiana questo metodo garantisce la cattura di 400 mila esemplari all'anno. Ovviamente, al contrario di quanto vuole far credere l'opposizione, faremo una convenzione con ditte del nostro territorio, non americane. I trapper sono un supporto ai volontari. Questa iniziativa conferma il nostro impegno a fare tutto il possibile per aiutare gli agricoltori e le comunità locali contro i danni delle nutrie anche con proposte e progetti innovativi. Regione Lombardia ha aumentato le risorse e ha previsto un investimento di 400.000 euro all'anno per il contenimento e l'eradicazione della nutria. Non è sufficiente e ho già chiesto al Governo un Fondo nazionale su questo tema".

"Accogliamo l'idea con qualche perplessità - ha commentato il consigliere del M5S, Marco Degli Angeli - innanzitutto perché Regione Lombardia dovrebbe in primis garantire maggiori risorse per il contenimento ed inoltre, qualora questi fondi venissero reperiti, le azioni potrebbero essere gestite dallo stesso personale che attualmente se ne occupa. Chi fa contenimento oggi sono operatori formati con corsi ad hoc. Il tema sono dunque le risorse economiche, sul resto si può discutere successivamente".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Giugno 2019