Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Cambonino «ghetto», scoppia la bufera su Malvezzi e Ventura

Il Pd: «Nessun rispetto per chi vi abita e dimenticano le colpe della Regione». Nolli: «Orgoglioso di viverci». Ma la Lega: «Descritta la realtà: basta negare l'evidenza»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Aprile 2019 - 07:50

Cambonino «ghetto», scoppia la bufera su Malvezzi e Ventura

CREMONA (25 aprile 2019) - Carlo Malvezzi precisa: «Non ho mai usato la parola ghetto». Vero. Ma è altrettanto vero che la descrizione fatta dal candidato sindaco del centrodestra del quartiere Cambonino, terza tappa del suo tour nelle periferie dopo quelle a Cavatigozzi e al Maristella, è a quel tipo di scenario che in tutta evidenza rimanda. E di «ghetto», utilizzando proprio quel termine, ha riferito Marcello Ventura, capolista di Fratelli d’Italia che con Malvezzi ha incontrato l’altro ieri i residenti della porzione di città chiusa fra la tangenziale, la Paullese e via Bergamo. E così, al netto delle puntualizzazioni del giorno dopo, sull’immagine del Cambonino offerta da Malvezzi e Ventura si è scatenato il putiferio. Politico e anche dei residenti, che non hanno gradito quella definizione sentendosene offesi. 

Il Pd: «Nessun rispetto per chi vi abita e dimenticano le colpe della Regione». Luca Nolli, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle e residente del Cambonino: «Orgoglioso di viverci». L’attuale amministrazione — dichiara il segretario cittadino della Lega Pietro Burgazzi — nega che il problema esista fingendo che vada tutto bene ma è evidente come il modello di integrazione abbia fallito: al Cambonino ci sono problemi di sicurezza percepita, oltre che di convivenza nei condomini, con spazi comuni ridotti a discariche a cielo aperto».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • germana80

    26 Aprile 2019 - 11:25

    la verità fa sempre male. Se uno ci sta volentieri ci stia

    Report

    Rispondi

  • 3698

    25 Aprile 2019 - 11:26

    I residenti che non hanno GRADITO saranno contenti e felici di vivere in un degrado simile insicuro e malfamato specialmente nella zona case Aller…….se il sig. Nolli è orgoglioso di abitarci ci stia ma non penso abiti nelle case popolari Aller!!!!!

    Report

    Rispondi