Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL CASO. DIGITALE TERRESTRE

A rischio rottamazione 150mila televisori in tutta la provincia

Quasi una rivoluzione lo switch-off del 2020 necessario per riorganizzare le frequenze. Nessun problema solo per chi utilizza il satellite e per gli apparecchi acquistati dopo il 2017

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

06 Aprile 2019 - 08:03

A rischio rottamazione 150mila televisori in tutta la provincia

CREMONA (6 aprile 2019) - Almeno 150mila televisori a rischio rottamazione a Cremona e provincia a partire dal prossimo anno. È la stima fatta da Giuseppe Borea, esperto di tv digitale. Il tutto a causa del nuovo switch-off, dopo quello del 2012, legato all’avvio del digitale terrestre, previsto già nel 2020. «Non deve temere nulla chi riceve il segnale televisivo dal satellite (utenti Tivùsat o abbonati Sky) o chi ha acquistato un televisore dopo il 2017- spiega Borea -. Gli altri utenti, invece, dovranno acquistare un nuovo tv o un decoder compatibile».

«Non siamo preoccupati, ma seguiamo lo sviluppo della situazione passo per passo. Tutto è stato programmato con una certa gradualità e questo conforta. I problemi potrebbero riguardare in particolare gli anziani». Attilio e Matteo Buttarelli, padre e figlio, responsabili dell’omonimo centro vendita di prodotti elettronici che si trova in via Castelleone, alle porte della città, un punto di riferimento per migliaia di cremonesi, mandano un messaggio tutto sommato rassicurante in vista di quella quasi rivoluzione che dal prossimo anno riguarderà l’utilizzo della televisione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    07 Aprile 2019 - 08:58

    Cambio TV per vedere reality o sentire propaganda anti-italiani? No grazie userò i servizi in streaming!

    Report

    Rispondi

  • kappa.j

    06 Aprile 2019 - 10:04

    Questa volta non ci sto, se me lo fanno rottamare non ne comprerò un altro; ne farò a meno.

    Report

    Rispondi