il network

Mercoledì 17 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


CORRUZIONE

Tangenti di lusso: in cella Venuti, direttore di Linea Ambiente

Dal 2016 il manager, 51 anni, è procuratore speciale della società operativa di Lgh, nata dall’alleanza con Aem. In Puglia le indagini delle Fiamme gialle sull’autorizzazione all’ampliamento della discarica di Grottaglie

Tangenti di lusso: in cellaVenuti, direttore di Linea Ambiente

CREMONA - Dal 2016 è procuratore speciale e direttore di Linea Ambiente, società operativa di business di Lgh , la holding nata dall’alleanza strategica di cinque aziende - Aem Cremona, Asm Pavia, Astem Lodi, Cogeme Rovato, Scs/Scrp Crema – per rispondere alle sfide del mercato dei servizi pubblici locali. Roberto Venuti, 51 anni, è finito in carcere con l’ex presidente della Provincia di Taranto, Martino Tamburrano (Forza Italia), nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di finanza denominata ‘T-Rex’ sull’autorizzazione all’ampliamento della discarica di Grottaglie, uno degli impianti gestiti da Linea Ambiente, con sede legale e amministrativa a Rovato (Brescia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Marzo 2019