Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORTE DE' FRATI

Stanco di vedere amici rovinarsi, calcio balilla al posto delle slot

Marco Rozzi del bar Al 56 racconta la sua 'scelta etica'

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

27 Febbraio 2019 - 09:08

Stanco di vedere amici bruciarsi lo stipendio, barista sostituisce le slot coi biliardini

Olga Scalvenzi indica il luogo in cui c'erano le slot

CORTE DE’ FRATI - Viva il calcio balilla, abbasso le slot: i titolari del bar Al 56 di piazza Roma sostituiscono le tre macchinette con il biliardino. «Mi ero stancato di vedere amici e clienti bruciarsi lo stipendio. E chi perdeva alle slot – spiega il 41enne Marco Rozzi di Corte de’ Frati – poi diventava scontroso. Così abbiamo detto basta: meglio guadagnare qualcosa in meno ma creare un ambiente tranquillo proponendo un divertimento positivo per i ragazzi come il calcio balilla». Nella lotta all’azzardo Rozzi e la 36enne compagna e co-titolare Laura Milini, anche lei del paese, hanno trovato appoggio nel sindaco Rosolino Azzali. «Gesto importante contro un’autentica piaga sociale: nel 2017 in paese si sono giocati 346mila euro». Niente slot, clienti che conversano ai tavoli e al bancone sorridente la barista 27enne Olga Scalvenzi. È in questa atmosfera che Rozzi racconta la sua «scelta etica».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400