il network

Domenica 21 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


PADERNO PONCHIELLI

Razzia in chiesa ad Acqualunga Badona, recuperati gli oggetti sacri

Ritrovati mercoledì 20 febbraio dai carabinieri. L'intera refurtiva era celata in un sacco nero riposto all'interno di una cascina diroccata

Razzia in chiesa ad Acqualunga Badona, recuperati gli oggetti sacri

PADERNO PONCHIELLI - Non l'hanno spuntata i ladri sacrileghi entrati in azione la notte del 9 febbraio scorso nella chiesa Santa Maria Nascente di Acqualunga Badona, frazione di Paderno Ponchielli. Tutti gli oggetti sottratti - tra cui alcuni di valore elevato, su tutti un calice in argento del Seicento, e una statua di San Giuseppe - sono stati ritrovati mercoledì 20 febbraio dai carabinieri. L'intera refurtiva era celata in un sacco nero riposto all'interno di una cascina diroccata che si trova a poche centinaia di metri dalla chiesa. Il proposito dei ladri era quello di tornare in un secondo momento a ritirare tutto senza finire nel campo di alcune telecamere di sorveglianza installate in zona. Le indagini dei carabinieri continuano per individuare gli autori (o l'autore) del colpo. La soluzione del caso potrebbe essere vicina. il ritrovamento è stato fatto dai militari della stazione di Casalbuttano, nel corso di uno dei servizi di controllo del territorio che di recente sono stati intensificati su input del comandante della compagnia, maggiore Rocco Papaleo, che su questa vicenda  ha tenuto una conferenza stampa presso la caserma Santa Lucia, alla presenza dei carabinieri di Casalbuttano e del parroco, don Claudio Rasoli. Tutti gli oggetti recuperati sono stati restituiti al sacerdote ad eccezione della statua di san Giuseppe, che verrà rimessa al suo posto nel corso di una cerimonia prevista in occasione della messa che si terrà domenica 3 marzo alle 9,30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Febbraio 2019