il network

Domenica 11 Aprile 2021

Altre notizie da questa sezione


SONCINO

Gli ‘Ufo’ sul borgo, l’avvistamento in centro

Una famiglia spaventata dalla vista degli ‘oggetti’ ha contattato i ricercatori cremonesi. Dei «rombi scuri, giganteschi e luminosi» avrebbero sorvolato via XXV Aprile e la scuola

Gli ‘Ufo’ sul borgo, l’avvistamento in centro

L’oggetto misterioso fotografato nel 2010 a Soncino

SONCINO - Una famiglia del borgo, padre e figlioletti, hanno avvistato due oggetti volanti non identificati sopra i cieli della cittadina murata. «Erano romboidali, scuri, con tre luci fisse, troppo grandi per essere aerei». Questa la testimonianza riportata agli investigatori del Centro Ufologico Cremonese, che ora indaga.

Gli avvistamenti di ‘oggetti volanti non identificati’ nel borgo sono ormai una tradizione, quasi quanto la Sagra delle Radici, e immancabilmente si ripresentano ogni anno. L’anno scorso se n’era già parlato e il 2019 non poteva essere da meno. L’avvistamento, scoperto dagli ufologi di Cremona guidati da Mario Carotti (non un gruppo di visionari, ma indagatori che usano lo scetticismo come prima arma) risale al 20 dicembre e i protagonisti sono un soncinese (che ha chiesto l’anonimato assoluto) e i suoi bambini.

Come già accaduto in almeno altre due occasioni, gli ufologi sonderanno il campo in cerca di altri testimoni e di prove dell’accaduto. «Abbiamo bisogno di sapere se qualcuno, oltre al nostro testimone, ha visto lo stesso oggetto lo stesso giorno – racconta il ricercatore Franco Fasito – E’ molto probabile che altri abbiano visto la stessa scena. Ma non rilasceremo altri dettagli, meglio evitare che si presentino mitomani a caccia di visibilità. Noi trattiamo gli avvistamenti con serietà, senza pregiudizi o idee fantascientifiche e garantiamo anche l’anonimato alle fonti. Chi volesse aiutarci può scrivere all’indirizzo franco.fasito@gmail.com».

Non è la prima volta che nel borgo impazza la ‘ufomania’: il caso più recente risale ad aprile 2017 con una serie di avvistamenti sull’Oglio ma prima ancora, nel 2010, era stata una studentessa a fotografare un ‘lungo sigaro’ in volo sopra alle elementari di via Marconi. Ad oggi tutti questi misteri restano irrisolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Gennaio 2019