Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. PROCURA DELLA REPUBBLICA

L'allarme del procuratore: poco personale, reclutati i carabinieri in pensione

Pellicano: «Organico dimezzato. Situazione nota, ma inascoltati. Ben vengano i volontari che ci danno una mano»

Fabio Guerreschi

Email:

fguerreschi@laprovinciacr.it

13 Ottobre 2018 - 19:24

L'allarme del procuratore: poco personale, reclutati i carabinieri in pensione

La firma tra Turotti e Pellicano

CREMONA - «La situazione è grave. Manca la metà del personale amministrativo e facciamo i salti mortali per far andare avanti le attività. Qualsiasi organismo, come l’amministrazione provinciale, che possa venire in soccorso è il benvenuto». L’allarme lanciato dal  procuratore Roberto Pellicano, lo ha raccolto la sezione di Cremona dell’Associazione nazionale carabinieri, che ha reclutato quattro volontari per dare una mano agli uffici in affanno. Sono Massimo Puerari, Luigi Rossini, Ernestino Belloni e Michele Bellino.

Tre giorni fa, il capo dei pm di Cremona ha firmato, con il presidente dell’associazione, Sergio Turotti, il protocollo d’intesa «per lo svolgimento di attività di volontariato negli uffici della Procura della Repubblica di Cremona». Si tratta di una proroga di un anno.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400