Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. ANNUNCIO RAZZISTA

I social 'contro' i passeggeri del treno

Nel mirino coloro che urtati da quel messaggio hanno segnalato la vicenda alla società

Fabio Guerreschi

Email:

fguerreschi@laprovinciacr.it

09 Agosto 2018 - 09:50

I social 'contro' i passeggeri del treno

CREMONA - In attesa di eventuali sviluppi nell'inchiesta di Trenord che per ora ha portato ad individuare l'autrice dell'annuncio discriminatorio sul treno regionale, il popolo dei social, che già ha mostrato di schierarsi apertamente con l'operatrice, ora mette nel mirino i passeggeri che urtati da quel messaggio hanno segnalato la vicenda alla società.

Si sprecano gli insulti e anche le minacce. "Sei contento se la licenziano? ". "Portiamo a casa tua tutti gli zingari che ci sono sul treno". "Sei un piccolo uomo".

E leggendo quei commenti, percependo un clima di odio, che prende posizione la vice sindaco Maura Ruggeri: "Una vergogna, l’ennesima riprova del clima d’intolleranza che il populismo sta alimentando a piene mani - scrive -. Il problema dell’Italia attuale è la semplificazione del dibattito, la convinzione che si possa vivere in democrazia sostituendo all’analisi razionale e al dialogo l’insulto più becero".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aletti.renzo

    10 Agosto 2018 - 18:15

    ".... sostituendo all'analisi ed al dialogo l'insulto più becero". Come ha ragione, non si sostituisce con l'insulto in democrazia il confronto, ma si lanciano ombrelli o statuette del duomo! Sono più efficaci.!

    Report

    Rispondi

  • stradivari

    10 Agosto 2018 - 14:01

    Solidarietá piena alla capotreno!

    Report

    Rispondi

  • themitch

    10 Agosto 2018 - 06:30

    Non il "populismo" ma voi del le che con una politica scellerata avete rilegato gli italiani a popolo di seconda classe per favorire zingari e falsi immigrati creando un clima generale di paura che inevitabilmente sfocia in intolleranza!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti