Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

DISASTRO FERROVIARIO

Accertamenti irripetibili su carrozze e binari, la difesa degli indagati li contesta

"Limitano l’esercizio del contraddittorio con conseguente nullità dell’atto"

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

06 Febbraio 2018 - 15:53

Accertamenti irripetibili su carrozze e binari, la difesa degli indagati li contesta

La rimozione delle carrozze

PIOLTELLO - Gli accertamenti irripetibili sui binari e sulle carrozze del treno deragliato lo scorso 25 gennaio a Pioltello, incominciati questa mattina (martedì 6 febbraio), sono per i legali degli indagati di Rfi e Trenord da rivedere nel metodo, perché nella loro ottica le analisi tecniche su binari e carrozze «limitano l’esercizio del contraddittorio con conseguente nullità dell’atto». È quel che risulta dal verbale di conferimento dell’incarico ai consulenti dei pm Maura Ripamonti e Leonardo Lesti e del procuratore aggiunto Tiziana Sicilano di venerdì scorso a cui hanno partecipato le difese con i loro esperti i quali lamentano di non poter «prendere conoscenza dello stato di alcune parti dell’area sequestrata in quanto preventivamente coperte da strutture isolanti che non potrebbero essere rimosse nel corso delle indagini». Intanto stanno proseguendo le operazioni per rimuovere le carrozze.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400