Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Richieste di asilo e spese legali: agli avvocati parcelle per 4 milioni

Con il boom di domande del 2016 (e 3 gradi di giudizio) maxi introiti per i professionisti che seguono questo fronte

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

19 Marzo 2017 - 09:37

Richieste di asilo e spese legali: agli avvocati parcelle per 4 milioni

tranieri in attesa davanti a un ufficio immigrazione

CREMONA - Un fronte di attività sempre più rilevante (e redditizio) anche per gli avvocati cremonesi quello dei migranti richiedenti asilo. In relazione alle pratiche avviate nel solo 2016 (oltre 1.500 domande), per l’assistenza legale, nei tre gradi di giudizio previsti dalla legge gli studi incasseranno, nel complesso, oltre 4 milioni di euro. Il tutto lungo un percorso che può durare fino a tre anni e che nella gran parte dei casi si conclude con un diniego. Se si guarda alle pratiche gestite negli scorsi anni dalla questura di Cremona, soltanto una richiesta di asilo su dieci è stata accolta. Come si arriva a quegli oltre quattro milioni di euro è presto detto. Chi arriva in Italia senza nulla, ha diritto, oltre all’accoglienza, al vitto e alloggio, alle cure mediche, alle schede telefoniche e al pocket money, anche del patrocinio a spese dello Stato, vale a dire che il legale a cui si affida il richiedente asilo viene pagato dallo Stato (alla stregua di quel che accade per le difese d’ufficio). A decidere la parcella sui processi di immigrazione è di volta in volta il giudice. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rasgharib

    21 Marzo 2017 - 08:37

    ma se il governo e' l'espressione dei cittadini, invece di farci fare il referendum sulle trivellazioni (inutile) perche non ci fanno fare un referendum sull'immigrazione? ( frontex si, frontex no)

    Report

    Rispondi

  • lakota65

    19 Marzo 2017 - 17:35

    E si continua insistentemente a non parlare di business sul colore della pelle. A questo punto viene da chiedersi chi sono i razzisti....Mah!

    Report

    Rispondi

  • Moroni

    19 Marzo 2017 - 12:12

    Paga lo Stato cioè noi contribuenti!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti