Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

L'Anac censura le nozze Lgh-A2A

Secondo l'Autorità Nazionale Anticorruzione serviva una gara pubblica. I soci Lgh rischiano di pagare una multa

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

15 Marzo 2017 - 09:20

L'Anac censura le nozze Lgh-A2A

L'Anac boccia il matrimonio tra Lgh e A2A

CREMONA - L'Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) di Raffaele Cantone ha censurato le 'nozze' tra Lgh e A2A: serviva una gara pubblica. Ora i soci di Lgh rischiano di dover pagare una multa.

Il sindaco Gianluca Galimberti ha commentato il parere negativo dell'Anac sul 'matrimonio' tra Lgh e A2A: "Nei mesi scorsi abbiamo preso atto dei pareri positivi di Antitrust e Agcom, ora prendiamo atto del parere negativo dell’Anac rispetto a cui i legali dei soci Lgh faranno le opportune controdeduzioni. Eravamo e siamo convinti della bontà e dell’importanza della sostanza: questa operazione di partership industriale Lgh-A2A significa lavoro, impresa, sviluppo e servizi a vantaggio di Cremona e del territorio. E su questo stiamo lavorando, proprio in queste settimane, per costruire piani industriali importanti, mantenere posti di lavoro, rilanciare progetti e occupazione. Questa è la sostanza. E questo a noi importa e resta e resterà come scelta di sviluppo della città e del territorio. Continuiamo a fare e lavorare per questo".

Il presidente di Aem Massimo Siboni su Anac: "La partnership tra Lgh e A2A non è assolutamente a rischio".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kgraffittarok

    15 Marzo 2017 - 11:12

    va bene.. ma quindi se la cavano con una multa? ma se non è legale e serviva una gara pubblica non dovrebbe, per logica, decadere tutto?????

    Report

    Rispondi