Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Delitto di via Brenti, condannato Libero Marini

Il pensionato 76enne che uccise la moglie Ernestina Bianca Chiari dovrà scontare per omicidio volontario 9 anni e 4 mesi di reclusione

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

10 Novembre 2016 - 15:21

Delitto di via Brenti, condannato Libero Marini

Ernestina Bianca Chiari e il marito Libero Marini

CREMONA - Il 13 febbraio scorso uccise con una coltellata alla gola la moglia Ernestina Bianca Chiari di 74 anni nell'appartamento di via Brenti. Libero Marini, 76 anni, è stato condannato giovedì 10 novembre per omicidio volontario a 9 anni e 4 mesi di reclusione. La sentenza è stata emessa dal gup Christian Colombo all'esito del processo con rito abbreviato. Il pm Ignazio Francesco Abbadessa aveva chiesto la condanna a 16 anni di reclusione partendo dalla pena base di 24 anni e applicando lo sconto di un terzo per il rito abbreviato. Dallo scorso settembre il 76enne è in regime di arresti domiciliari presso una casa per anziani nel piacentino. L'uomo uccise la moglie appena rientrata dalla clinica, dopo la riabilitazione in seguito a un ictus, convinto di esaudire la sua richiesta di aiutarla a morire. Il pensionato dopo la tragedia tentò di togliersi la vita senza riuscirci.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400