Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Autovelox al Maris, spunta l'ipotesi dell'addio

Comune e comitato pensano a un semaforo intelligente all'incrocio con via Santa Cristina

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

10 Novembre 2016 - 08:24

Autovelox al Maris, spunta l'ipotesi dell'addio

L'autovelox al Maristella

CREMONA - Il percorso è appena agli inizi e la prudenza ancora assolutamente necessaria, nel senso che servono ulteriori rilievi sui flussi viabilistici e, soprattutto, è necessario ottenere prima il parere favorevole del ministero competente e il preliminare via libera dalla prefettura. Ma se tutte le tessere andassero al loro posto, potrebbe non mancare, e anche in tempi tutto sommato non lunghissimi, una svolta clamorosa sul contestato autovelox di via Persico: dopo averlo sostanzialmente ereditato dalla giunta Perri ed essere stata travolta da polemiche e ricorsi, adesso l’amministrazione sta pensando di togliere il dispositivo. O almeno non esclude di farlo. Se ne sta discutendo da qualche tempo in Comune e sull’ipotesi si sono confrontati, in un incontro ristretto che avrebbe anche dovuto rimanere riservato, il comandante della polizia locale, Pierluigi Sforza, e la presidente e i consiglieri del comitato residenti del Maristella. Lo scenario possibile: la Municipalità, in particolare l’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini con dirigenti e tecnici di settore, nell’ambito di quel generale riassetto della circolazione che punta ad aumentare la sicurezza ridimensionando il traffico nei quartieri e calmierando la velocità con accorgimenti specifici simili a quelli adottati ad esempio a San Bernardo, sta ragionando sull’opportunità di installare un semaforo all’incrocio con via Santa Cristina. Sarebbe uno di quelli ‘intelligenti’, tarati perché il rosso scatti in caso di velocità superiore ai cinquanta chilometri orari. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400