Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Unioni civili, scatta il 'no' anche dentro il centrosinistra

Renato Fiamma, consigliere comunale del Gruppo misto di maggioranza, annuncia che si rifiuterà di celebrare i matrimoni gay

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

27 Agosto 2016 - 12:22

Unioni civili, scatta il 'no' anche dentro il centrosinistra

Una coppia di donne

CREMONA - Ancora bufera sulle unioni civili a Cremona. Stavolta dall’interno della coalizione guidata dal sindaco Gianluca Galimberti. Renato Fiamma, consigliere comunale del Gruppo misto di maggioranza, annuncia che si rifiuterà di celebrare i matrimoni gay. Fiamma, renziano della prima ora, spiega: “Sono profondamente cattolico e per me il matrimonio è un sacramento. Allo stesso tempo sono stato e continuo ad essere a favore del registro delle coppie di fatto perché devono essere tutelate”. E’ cattolica e proviene dalle Acli anche Francesca Pontiggia, consigliere del Pd e presidente della commissione Ambiente. Lei, invece, darà “la disponibilità a registrare le unioni civili, così come l'ho data per i matrimoni, in quanto come consigliere e, quindi, rappresentante delle istituzioni, ritengo sia doveroso farlo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boyflu

    27 Agosto 2016 - 17:37

    purtroppo conosco bene i gay e i loro legami e quindi sono io stesso disgustato.Si fingono fidanzati e poi cercano il terzo,quarto in un'escalation infinita,il loro concetto di coppia è quello aperto.Sono gay pure io e quindi non tacciatemi di omofobia.

    Report

    Rispondi

  • nicola.nolli

    27 Agosto 2016 - 12:48

    Ma nemmeno a dirlo a certa gente...ma state zitti ignorantoni!!!!!!

    Report

    Rispondi