Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Tagliasacchi: 'Io, escluso dall’Aem perché senza partito'

Il direttore di tre diverse banche cittadine surriscalda la polemica sorta intorno alla ex municipalizzata

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

05 Gennaio 2015 - 18:37

Tagliasacchi: 'Io, escluso dall’Aem perché senza partito'

Paolo Tagliasacchi

CREMONA - Non c’è solo la polemica, innescata dai consiglieri di Forza Italia Ferruccio Giovetti e del Nuovo centrodestra Federico Fasani, sulla recente trasferta in Russia del sindaco Gianluca Galimberti e la nomina di Roberto Mazzini a surriscaldare l’inizio anno del nuovo consiglio d’amministrazione di Aem. Si apre ora il fronte della (mancata?) considerazione dei curricula e delle competenze dei candidati. A sollevare la questione è uno dei 59 concorrenti che erano ai blocchi di partenza per entrare nel cda della ex muniicpalizzata: Paolo Tagliasacchi, 63 anni, in pensione da 2013. Evidentemente, essere stato per più di un ventennio direttore di tre diverse banche cittadine non gli è bastato per essere designato. "Sono stato escluso dall’Aem perché senza partito".

 

Leggi di più su La Provincia di martedì 6 gennaio 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Eliasciacca

    06 Gennaio 2015 - 14:53

    lo sanno anche i sassi che non si viene nominati se non si nel giro dei partiti vincenti le elezioni, Presumo che la candidatura di tagliasacchi e tante altre erano delle provocazioni, in quanto le selzioni sono state fatte con il solito sitema dell'appartenenza politica senza tenere in nessun conto il CV vitae richiesto a gran voce dal sindaco Galimberti per dare una svolta che non c'è stata e si è conclusa con la solita sceneggiata napoletana. xche ha visto ancora una volta ai vertici personaggi vicini ai partiti della coalizione vinvente ma va....

    Report

    Rispondi

  • francogallo57

    05 Gennaio 2015 - 22:17

    fra professori, farmacisti, avvocati , tutta gente che dei problemi di aem sanno tutto un banchiere ci stava benissimo, era come mettere il cacio sul gelato, forse deve arrotondare la pensione della banca? qui non si tratta di gente politica o non, ma di gente competente con le problematiche di aem. questo signore si goda la pensione e occupi il suo tempo a viaggiare per il mondo, che è pieno di posti bellissimi. purtroppo per aem come per la fondazione citta di cremona sono state fatte come sempre scelte di gente riesumata per l'occasione ma che non c'entra niente con i vari enti.

    Report

    Rispondi