Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Evade dai domiciliari, si ubriaca al pub e dà in escandescenza in ospedale

Un 38enne è stato nuovamente arrestato dalla polizia

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

06 Novembre 2014 - 16:00

Evade dai domiciliari, si ubriaca al pub e dà in escandescenza in ospedale

CREMONA - Sottoposto ad arresti domiciliari, va al pub dove accusa un malore dopo avere abusato di sostanze alcoliche, caricato in ambulanza e trasportato al pronto soccorso dà in escandescenza e viene nuovamente arrestato.

 

E' successo nella notte tra mercoledì 5 e giovedì 6 novembre a Cremona, precisamente alle 2.40. Un equipaggio della squadra volante, in quel momnento al pronto soccorso, è stato avvisato dal personale del 118 dell'arrivo presso il nosocomio di una persona molto agitata e aggressiva. Gli agenti hanno riconosciuto nell'uomo segnalato V.M., 38enne già noto alle forze dell'ordine e sottoposto agli arresti domiciliari dopo essere stato messo in manette il mese scorso, sempre dalla polizia, per rapina impropria. 

 

Il capo equipaggio dell'ambulanza ha raccontato ai poliziotti di essere intervenuto presso un noto pub cittadino per soccorrere una persona colta da malore. L'uomo, pur rifiutando di fornire le proprie generalità, aveva accettato il trasporto in ambulanza. Durante il tragitto, V.M. aveva iniziato a diventare aggressivo. Giunto al pronto soccorso, infatti, il 38enne si era scagliato contro una finestra colpendola con un pugno e mandando in frantumi il vetro. 

 

Dopo essere stato sottoposto alle visite, in V.M. è stato riscontrato un tasso alcolemico di 2,80 g/l. Il 38enne è infine stato arrestato dagli agenti della volante per evasione e danneggiamento aggravato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    07 Novembre 2014 - 07:46

    Non dovevano nemmeno sprecare un'ambulanza per uno così

    Report

    Rispondi

  • roblan63

    06 Novembre 2014 - 18:06

    I miei complimenti al giudice che ha puntualmente messo questo criminale nelle condizioni di nuocere nuovamente alla comunità

    Report

    Rispondi