Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Mancano gli uscieri, Provveditorato chiuso

Limitato l'accesso, possibile solo nelle fasce aperte al pubblico

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

10 Ottobre 2014 - 09:59

Mancano gli uscieri, Provveditorato chiuso

L'ingresso del Provveditorato

CREMONA - Manca personale e l’Ufficio Scolastico Territoriale e il Provveditorato per intendersi, chiude i battenti, o quasi. Da lunedì 6 ottobre l’ingresso dell’Ust in piazza XXIV Maggio è chiuso a chiave, fino alla settimana scorsa si poteva entrare liberamente, c’era un addetto che limitava l’accesso del pubblico ai piani. Da lunedì non è più così. L’apertura al pubblico è rimasta ed è fissata dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13; mentre il pomeriggio il servizio al pubblico è previsto solo il mercoledì dalle 15 alle 16. Si è perso per strada il lunedì. Il motivo? E’ presto detto: i bidelli ‘presi in prestito’ distaccati dalle scuole per prestare servizio in piazza XXIV Maggio sono dovuti tornare nelle loro sedi. Dei tre ‘bidelli - uscieri’ ne è rimasto uno, ma anche questo è prossimo al ritorno nella scuola di appartenenza. Il motivo è legato alle richieste di distacco non firmate presso l’Ufficio Scolastico Regionale, disguido legato al cambio del dirigente scolastico regionale, dopo la pensione di Francesco de Sanctis. A complicare la possibilità di usufruire di personale Ata negli uffici del Provveditorato c’è la determinazione del Ministero a non permettere alle scuole di sostituire il personale cui è stato conferito il distacco. L’assenza di personale che controlli l’ingresso nello stabile di piazza XXIV maggio ha fatto sì che il dirigente Francesca Bianchessi arrivasse alla decisione di chiudere e lasciare aperto lo stabile solo nelle ore di accesso al pubblico.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400