Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Ecatombe di nutrie, pericolo sulla via Brescia

Strade invase dalle carcasse, sterzate improvvise di auto

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

23 Luglio 2014 - 11:11

Ecatombe di nutrie, pericolo sulla via Brescia

Un trattore finito in una tana

CREMONA - Tante le segnalazioni, e in effetti martedì 22 luglio via Brescia era un cimitero di nutrie.

Tanti automobilisti hanno fatto anche la gimkana per cercare di evitare le carcasse, e in alcuni punti si è creata perfino una piccola coda. Un problema ormai non da poco: le nutrie hanno colonizzato tutto il territorio e oltre a essere dannose per le opere idrauliche e per l’agricoltura, sono diventate pericolosissime per la circolazione, e la via Brescia è forse l’esempio più lampante. 

Gli animali infatti, che hanno le tane nel Cavo Robecco, che costeggia l’ex statale, sempre più stesso si portano a lato della carreggiata per ‘pascolare’. Del resto una volta mangiata l’erba della sponda non gli resta che invadere i campi sulla destra (andando verso Cremona) o appunto ‘brucare’ in quel brevissimo tratto di banchina tra il guard rail e la strada. In questo caso gli animali calcolano male lo spazio e così finiscono sotto le ruote dei mezzi. Quasi sempre l’invasione della carreggiata è improvvisa e dunque per evitare l’impatto con l’animale i conducenti sterzano verso sinistra invadendo l’altra corsia. Qualcuno racconta che solo per miracolo si sono evitati incidenti gravi, mentre le uscite di strada senza conseguenze sono sempre numerose.

Il pericolo è tanto e i danni ai mezzi anche. E tutto ciò mentre in questo momento sembra esserci un ‘vuoto legislativo’, tra passaggio delle consegne in Provincia e i ricorsi di alcune associazioni animaliste che inficiano le ordinanze dei sindaci per l’abbattimento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    24 Luglio 2014 - 08:17

    Signori animalisti che non volete l'abbattimento delle nutrie, adesso come la risolviamo?

    Report

    Rispondi