Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Uccise la figlia Gloria, Jacob Danho condannato all'ergastolo

La Corte d'Assise ha pronunciato la sentenza. Il 22 giugno del 2019 ha ucciso la piccola di due anni, nell’appartamento in via Massarotti, con due coltellate per vendicarsi di mamma Isabelle, l’ex compagna che lo aveva lasciato

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

18 Gennaio 2021 - 13:43

Uccise la figlia Gloria, Jacob Danho condannato

La piccola Gloria e il padre Kouao Jacob Danho

CREMONA (18 gennaio 2021) - Kouao Jacob Danho è stato condannato all'ergastolo. La sentenza della Corte d'Assise è stata letta alle 13.41. Ivoriano, 38 anni, il 22 giugno del 2019 ha ucciso la figlia Gloria, due anni, nell’appartamento in via Massarotti. L’ha uccisa con due coltellate per vendicarsi di mamma Isabelle, l’ex compagna che, in febbraio, lo aveva lasciato e che non voleva più ricucire il rapporto. Una lunga agonia: le ferite non erano mortali, Gloria poteva essere salvata. Omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, per il pm, Vitina Pinto, che il 17 dicembre scorso aveva chiesto la condanna all’ergastolo per papà Jacob, detenuto nel carcere di Pavia da quel maledetto giorno.

L’avvocato di mamma Isabelle: «È una sentenza giusta, che ha riconosciuto il reale svolgimento dei fatti e la responsabilità dell’imputato per un crimine così efferato. Leggeremo la motivazione per capire come mai abbiano escluso la premeditazione. Per quanto lui sia stato condannato all’ergastolo, la condanna non riporta a mamma Isabelle la sua bambina».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400