il network

Lunedì 23 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


CORONAVIRUS E POLITICA

Bosio e Pan candidati sindaci. Solamente una suggestione?

I rumors si rincorrono: degli specialisti si ragiona in ambienti vicini a Forza Italia e nel centrosinistra. Lo pneumologo: «Ora ho altri pensieri». L’infettivologo: «Ogni sforzo contro il Covid ma mai dire mai»

Bosio e Pan candidati sindaci. Solamente una suggestione?

Lo pneumologo Giancarlo Bosio e l'infettivologo Angelo Pan

CREMONA (22 novembre 2020) - Di sicuro, oggi sono impegnati fianco a fianco sullo stesso lato della barricata, lì dove si lotta per sconfiggere un nemico comune, quel virus che continua a seminare paura e a mietere vittime.
Ma domani, chissà, potrebbero ritrovarsi avversari in un campo di battaglia di ben altro genere: quello della politica.
Angelo Pan e Giancarlo Bosio, due dei medici simbolo della resistenza cremonese al Covid-19, da mesi punti di riferimento non solo delle loro equipe ma anche della comunità e delle istituzioni per il loro essere sempre in prima linea anche dal punto di vista della comunicazione, sembrano poter essere tra i papabili al ruolo di candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative, in programma nel 2024. Chiaro, è presto: molto può cambiare, dentro e fuori i partiti; e tante sono le tessere che dovrebbero incastrarsi al posto giusto per completare il puzzle che qualcuno vorrebbe comporre. Ma vanno in quella direzione i sussurri degli ultimi giorni: rumors, nulla di più; ma sempre più insistenti.
Il nome del primario di Malattie infettive ha iniziato a circolare sottotraccia negli ambienti del Partito democratico, mentre quello della storica guida di Pneumologia – in pensione da pochi giorni, ma pronto a rientrare in servizio già oggi come libero professionista – risulta gradito tra le schiere di Forza Italia, partito per il quale era già sceso in campo all’ultima tornata elettorale, incassando 15 preferenze a sostegno della candidatura di Carlo Malvezzi. I due diretti interessati, ovviamente, ora smentiscono l’ipotesi con ragioni pressoché identiche. Lasciando però la porta aperta in prospettiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Novembre 2020